19 agosto 2007

Hey AnomaliE! (8)


È il momento di tirare fuori le unghie e i denti! Largo ai vostri commenti ad AnomaliE n°7 raccolti attraverso i questionari, o se volete all’indirizzo redazione(a)anomalie-net.com. In generale (dietro la collina) lo scorso numero vi è piaciuto, e in particolare i tre fumetti. Bravi, così si fa. Ultimamente però succede una cosa strana, ovvero che voi lettori apprezzate e stroncate gli stessi pezzi e fumetti. Che ciò significhi che non si possono accontentare tutti i gusti, e che quello che stiamo facendo è buono? Boh, magari sì. Sentite qua: Bellissima questa rivista! Continuate a pubblicarla!!! si scontra con AnomaliE n°7 NON mi è sembrato migliore dei precedenti; povero, scarno e quello che c’è non è molto interessante. Evviva il pluralismo delle opinioni! Complimenti a tutti, AnomaliE è veramente bella, vorrei che fosse mensile ma comprendo lo sbattimento che ci vorrebbe. Nooo, ti assicuro che non lo puoi comprendere. Pensa che il numero che hai in mano doveva uscire un anno fa! È un po’ "anonimo". Nel senso che manca quel "qualcosa in più" per cui una persona dovrebbe conservarlo dopo averlo letto, quell’idea particolare che solo "quel" gruppo poteva avere. Ok, al prossimo numero alleghiamo un po’ di fumo. Ma quanto siete fighi! Adesso non esagerate, se no arrossisco. Word fa la correzione automatica… - Posso organizzare un concorso a chi trova + errori grammaticali interni alla rivista? Ma guarda che noi scriviamo AnomaliE proprio per questo! E spero che non ti siano sfugiti nianche queli ortograffici! Il numero nel complesso non era male, più che per la rivista complimenti x la gestione della fumettoteca e bho! In bocca al lupo per il resto! deve vedersela con Non lasciate pagine mezze vuote, danno l’idea del "riempito tanto per finire il posto" Pensa che questo tuo commento l’ho pubblicato solo per quello. Nonostante il fatto che, x capire cosa c’è dentro, bisognerebbe organizzare una visita guidata nel suo cervello (LUNGA PREMESSA)… Giordano è un mito! si scontra con chi chiede a Giò Un po’ più d’ordine! Fatica sprecata, credimi! Come già detto hanno riscosso parecchio successo i nostri fumetti, in ordine Matrix Mufloned: Bello il muflone - Continuate a pubblicarlo! È troppo figo! - Niente batte Matrix Mufloned! - Ha ha ha! Un po’ grezzo ma fa ridere! Eh già, proprio come il fumo migliore. Notti di sangue: Si vede lo stampo "dylandogiano" - …troppo Dylan Dog! - Da quando l’autore di Dylan Dog pubblica su AnomaliE? - Vampiri, hmm… ma non è la donna che succhia?! Vabbè, in ogni famiglia c’è quello di cui ci si vergogna. La tempesta: 3 tette!! 3 tette!! Apriti o cielo!! - Voglio una donna come Trinculo! - Quanto lungo è?? Non fare mai una domanda del genere a Giò. La sua risposta potrebbe stupirti! Ma i vostri commenti questa volta si distinguono per una novità: le critiche ad personam. Ad esempio c’è chi valuta negativamente alcuni articoli con queste sibilline motivazioni: X’ conosco Jacopo… - È di Giordano d’altronde – È di Jacopo… quindi… Francamente non vi biasimo. Anche perché non so cosa significhi "biasimare". Bravo Tommy, la tua critocomania è accattivante, chissà forse qualche istinto represso? No, è che io scrivo sempre anche un pezzo su degli animaletti carini carini che si vogliono tanto bene, ma ogni volta la redazione me lo scarta e tiene buone solo le critiche. E pensa che il quotidiano l’Adige in una bella recensione di AnomaliE, ha definito queste pagine "una vivace rubrica della posta"! Devo essere stato frainteso! Chiudiamo la parte delle opinioni con la quarta di copertina, sulla quale i vostri commenti oscillano tra Triste, veramente triste - Potevano lasciarla grigia e il mio preferito La bimba ne sa a pacchi!

Siamo alle solite: noi porgiamo una mano ai lettori, e voi prendete tutto il braccio! C’è chi ci chiede Vorrei vedere anche qualche disegno di Corrado "Ciuffino". Grazie. Prego, si figuri, non c’è di che. No. Foto delle ragazze di AnomaliE in bikini!! E perché non in tanga? Posso farmi Consuelo? No?! Bhe! Allora sì un’altra richiesta l’avrei: posso farmi Federica, Michela, Alessandra e Consuelo? Va bene, ma ricordati che il giorno fissato per le orge è il venerdì. Più illustrazioni di artisti trentini. Ma siamo noi i maggiori esponenti dell’arte in Trentino! Forse sarebbe interessante fare dei sondaggi su determinate cose e vedere come la pensano i ragazzi che frequentano la Fumettoteca. Tipo: volete scartare quest’idea subito o fra un secondo? Subito. Subito. Subito. Allegate alla rivista un cd di nekogirl {o una nekogirl vera, ma ricordate di indicare la data di scadenza. Tipo: diciottesimo compleanno} Mmmh, nekogirl che sa ancora di cellophane…

La vostra sfacciataggine si spinge fino all’affronto di proporci dei titoli per prossime rubriche. Ah, sono stato io a chiederli? Beh, allora è una buona idea. L’esacarborazione fissurale può considerarsi cronoplastica? Se la intendiamo come un’esaltazione del cammello transumante, direi di sì. Sì, ma soltanto dopo i pasti. L’angolo della fanfiction. Ah, le fanfiction! È da anni che promettiamo di metterle… Non si erano abolite le rubriche? Come titolo per una rubrica è un po’ anacronistico. Che c’è? Il fatto che io non sappia cosa vuol dire "anacronistico" non mi impedisce certo di scriverlo! Chi diventerà Miss e Mister Fumettoteca 2005? Meglio di no, alle volte è meglio che sto zitto. Ok, ma se ti fai le domande e ti rispondi, io che ci sto a fare? Le cose impossibili x AnomaliE. Tipo un numero che esce in tempo e senza errori ortografici? Il campionato NBA 2004-2005. Non scherziamo, non è il luogo adatto. "Le pazzie degli Anomali!" Es: Fello ke si è messo a baciare le scarpe ad Ilaria quando ci ha donato Naruto. È un vero peccato che ci siamo persi questa scena, io e la mia digitale. No, "AnomaliE" va bene. Tu sì che hai capito il concetto!

Ed ora lo spazio per il vostro sklero integrale senza censure: Vuolsi così colà dove si puote ciò che si vuole, e più non dimandare… Non credere di stupirmi citando Leopardi. Mai più Cinema anime OLD SCHOOL. Tranquillo, nella prossima edizione proietteremo solo vecchi film cecoslovacchi. Ma con i sottotitoli in tedesco! "Stupido è chi lo stupido fa. E io no fa… io è…" FA! Ci sono delle ottime cliniche per quelli come te. Vi rivelerò il vero finale di Ivette: una mattina il cavallo-uomo si sveglia uomo, ma tutti gli altri sono cavalli. Solo al mondo, apre una macelleria, che fallisce per mancanza di clienti. Una mattina compare Ivette, viva ma pazza. Anche l’uomo inizia a vedere folletti. Prende una spada di 2 m e fa strage di cavalli. Il fumetto continua sulle pagine di "Berserk". Ma il vincitore del Premio Internazionale Commento Più Anomalo è: AnomaliE è come 1 vizio: 1 volta preso lo lasci facilmente e ti culli in esso. È solo una mia impressione, o questa frase non vuol dire nulla?

Come ogni rivista di serie C che si rispetti, noi di AnomaliE, che siamo persino in zona retrocessione, non possiamo esimerci (…esumerci? esumarci?) dal concedervi uno spazio per i saluti. Anonimo scrive Ciao Mamma, Kill Gennari Andrea. Tua madre è un killer professionista? Fico! Fabio invece scrive: Consuelo: le tue scarpe a strisce bianche e rosse non ne sanno niente. Bruciale. L’hai notato anche tu che color fastidio?!

Ma ma ma… ci è arrivata una mail! Quatta quatta senza dire niente si è infilata nella nostra casella! Ci ri-scrive Marco Di Stefano, 25 anni da Castelfiorentino. Non chiedetemi come faccia a leggere AnomaliE. Marco è un aspirante disegnatore satirico, le cui vignette su qualsiasi tema (politico, sociale, religioso) hanno come protagonista un personaggio ricorrente, il signore baffuto. Marco ci invia alcune di queste vignette, che abbiamo pubblicato in queste pagine, per riceverne un commento. La nostra opinione (mia e di Giò, quindi figurati che cime!) è questa: il tratto è buono, con un retrogusto di "abbozzato" ma sufficientemente curato, il personaggio è abbastanza innovativo. Va snellito un po' il lettering. L'umorismo è buono, le vignette sono volgari ma senza eccessi, di un umorismo "quotidiano" sempre gradito. Hai ancora bisogno di esercizio continuo per diventare un professionista, ma come esordiente il lavoro è buono. In conclusione: le vignette sono buone e ci piacciono! Ovviamente questi consigli valgono per tutti gli aspiranti vignettisti!

Dopo avervi accontentati un po’ tutti, è il momento di chiudere con una saggia massima: AnomaliE, tutto ciò che il buonsenso sconsiglia in una rivista formato famiglia. Ciao!

1 commento:

Tommy ha detto...

Questo articolo è stato pubblicato su "AnomaliE n°8".