23 settembre 2007

Anagrammi anomali 2


Ciao, vi ringrazio per avere risposto così rapidamente all’appello lanciato sullo scorso numero, nel quale vi chiedevo di trovare un anagramma simpatico del nostro titolo AnomaliE.
Sono giunti in redazione i divertenti ei, la mano!, olè anima! e mano e ali; il vernacolare a el maion, il guerrestellaristico mano Leia e i pruriginosi ali e mona con mali e ano, ma il migliore è senza dubbio il perentorio no, maiale!

16 settembre 2007

Anagrammi anomali

Qualche minuto prima di cominciare a scrivere questo articolo stavo guardando la copertina del precedente numero di AnomaliE, quando, ad un certo punto, mi sono accorto che i caratteri che lo componevano avevano tutti cominciato a vibrare, come se fossero animati da vita propria. Dopo qualche istante hanno preso a muoversi e si sono disposti in ordine opposto all’originale: con estremo stupore mi sono così accorto che AnomaliE, letto al contrario, risulta eilà mona!
Non contente di avermi fatto notare questa coincidenza imbarazzante, le lettere hanno poi cominciato a disporsi in ordine sparso, dando così origine a molti anagrammi e non sempre piacevoli per noi redattori.
Ad esempio speriamo proprio che non ci porti sfortuna l’anagramma male a noi, al quale preferiamo il più incoraggiante alè, animo! Vi è poi l’animalista ama leoni o il più romantico amano lei, seguito sulla stessa scia da e ama Lino con e amo Lina.
Avete forse voglia di un agrume? Allora è proprio il caso di mettere sul giornale l’annuncio AA limone cercasi. Poco logico, dite? Scriviamo invece il molto più redditizio AA monile cercasi! Conoscete qual è il melanoma più insolito? Il neo a lima.
Volete per caso sapere dov’è La Scala? Semplice, è a Milano. E continuando a parlare di città, la capitale delle Filippine è Taipei o è Manila?
Conoscete qualcuno le cui iniziali siano "E. A."? E allora sappiate che E. A. limona! E se vi sta antipatico, potete sempre soprannominarlo ‘O animale.
Siete tristi perché Leonardo è morto? E allora pace all’anima Leo!
Vi sono poi i più pruriginosi anagrammi ei, ma… l’ano? e ma lì è ano!, però ora è meglio smettere, prima che qualcuno mi dica maialone!

E adesso tocca a voi: riuscite a trovare altri anagrammi divertenti del nostro titolo AnomaliE? E allora scriveteceli, mandando un’e-mail all’indirizzo tommy(a)anomalie-net.com !


Tommy

11 settembre 2007

Lamù

Una strafica dallo spazio

Lamù, protagonista del manga e del cartone animato omonimo, è l’eroina delle opere della geniale Rumiko Takahashi. Tali fumetto e anime sono speciali, in quanto possono (forse) vantarsi di aver mostrato per primi la sensualità che possono raggiungere i personaggi orientali al pubblico italiano.

Questo è, in sintesi, l’inizio della storia: Ataru Moroboshi è un ragazzo che viene scelto per sfidare un rappresentante alieno e salvare così la Terra dalla loro invasione. Lo sfidante è una bellissima ragazza aliena, Lamù, alla quale il nostro dovrà toccare i cornetti che le spuntano dalla testa. Ataru vince la sfida e salva la Terra, ma non può certo immaginare che la ragazza si convincerà di essere sua moglie. Quando lo scopre è ormai troppo tardi: da quel momento in poi si troverà travolto da Lamù e dai suoi amici alieni, che gli renderanno la vita impossibile.

I protagonisti di Lamù sono tantissimi, praticamente in ogni episodio ne viene presentato uno nuovo, ma i principali sono:
Lamù: ragazza aliena del popolo degli Oni (letteralmente "orchi", ma in Giappone tale figura è più simile a un demone), del pianeta Uru, è bella e sensuale e ama alla follia il marito Ataru. Egli invece non la sopporta, perché lei continua a colpirlo con scariche elettriche, sia involontariamente quando lo abbraccia, sia intenzionalmente quando vuole fulminarlo perché lui cerca in tutti i modi di scappare con altre ragazze.
Ataru Moroboshi: da quando è arrivata Lamù la sua vita è diventata un inferno, infatti è ritenuto responsabile di tutti i danni che gli alieni arrecano alla città. Per questo è odiato da tutti gli abitanti di Tomobiki e persino dai suoi genitori che lo considerano "un buono a nulla". È inoltre detestato dai suoi compagni di classe, che vorrebbero mettersi assieme a Lamù. Ma la cosa che più infastidisce Ataru è di non poter più stare con altre ragazze, ed essendo lui il più lascivo del Giappone, la cosa è particolarmente dura.
Ten: fratellino minore di Lamù, vola come la sorella ma, invece di lanciare scariche elettriche, sputa fuoco. Il suo bersaglio preferito è Ataru, il quale viene investito da una fiammata ogni volta che cerca di fare un dispetto a Ten o di tradire Lamù.
Shinobu: prima dell’arrivo di Lamù era la fidanzata di Ataru, ma non si rassegna ad aver perso questo titolo e cerca quindi di stare il più possibile con lui. Anche Ataru la ama ancora, ma questo non gli impedisce di cercare di provarci con ogni ragazza che incontra, scatenando le ire di Shinobu (e di Lamù, ovviamente).
Sakurambo: è un monaco buddista che può comparire in scena in un momento qualsiasi e senza alcun motivo, solo per predire sfortune ai presenti, in particolare ad Ataru.
Sakura: nipote di Sakurambo, è una sacerdotessa bellissima che fa l’infermiera presso il liceo Tomobiki. Ataru, e tutti i suoi compagni di scuola, farebbero qualsiasi cosa pur di mettersi assieme a lei.
Shutaro Mendo: compagno di classe di Ataru, è figlio di un potente plurimiliardario e può ottenere qualsiasi cosa desideri. È adorato dalle ragazze e lui non disdegna di sedurle tutte, Lamù compresa.
…e poi ci sono Ray (ragazzo alieno innamorato di Lamù), Kurama (altra ragazza aliena moglie di Ataru), Kintaro, Benten, Oyuki

Che ne dite, non capita a tutti quello che succede ad Ataru, cioè di essere conteso da due ragazze. Peccato che sfoghino la gelosia che provano l’una verso l’altra sul povero Ataru, il quale si trova così tra questo strano fuoco incrociato: da un lato Shinobu che lo prende a ceffoni, e dall’altra Lamù che lo colpisce con fulmini. Se poi a questo aggiungete che viene bersagliato dal fuoco di Ten, dai pugni dei suoi "amici" gelosi di Lamù, dalla sfortuna che gli invia Sakurambo, dagli abitanti della città che pretendono il risarcimento dei danni, dall’odio dei suoi genitori, e che lui vorrebbe essere da tutt’altra parte… capite bene in che razza di situazione allucinante si trovi il povero Ataru (e capite perché questo cartone meriti di essere seguito)!

Lamù è inoltre famoso per essere un anime in piena regola, ovvero oltre al lato comico, non è da sottovalutare nemmeno quello erotico. Infatti Lamù è sempre (s)vestita con il suo costume a due pezzi tigrato, e in alcune scene nemmeno intero. Questo fa della bellissima Lamù una delle "ragazze di carta" più desiderate (altro buon motivo per seguire la serie).

Compreso il soggetto, vediamo la sua storia. La serie, che porta come titolo originale Urusei Yatsura (complicato gioco di parole nipponico, il cui significato oscilla tra "La gente della stella di Uru" e "Quei maledetti rompiscatole", ma che generalmente viene tradotto in "I casinisti del pianeta Uru" o "I casinisti planetari"), nata come fumetto nel 1981, è di Rumiko Takahashi, autrice giapponese dallo stile inconfondibile. Il suo primo lavoro è stato Gente egoista (1979), pubblicato in Italia nel secondo volume della raccolta Rumic World. È una delle storie che hanno dato origine a Lamù, e infatti ogni tanto si può notare come qualche protagonista della prima si intrufoli nella seconda, in particolare i pesci alieni. Le opere della "principessa dei manga" più famose in Italia sono i fumetti diventati successivamente serie televisive, quali Cara dolce Kyoko, Lamù, Ranma ½ e Inu Yasha. Non vanno poi dimenticate le altre storie brevi, raccolte in Rumic Short e nei volumi 1 or W e P no Higeki, conosciuti anche come Rumic Theater. Merita una segnalazione ulteriore la serie One pound Gospel, e inoltre Il bosco della sirena, Il segno della sirena e La maschera della sirena, trilogia horror che ci mostra come Rumiko Takahashi si trovi a suo agio sia nell’ambiente comico, sia nel mondo del brivido. Il tutto è edito dalla Star Comics.

Se c’è una lamentela da fare, questa non dipende dall’opera della Takahashi ma dalla programmazione televisiva dell’anime in Italia. Nel nostro Paese il cartone è infatti stato trasmesso per la prima volta intorno alla metà degli anni ’80, e poi più niente fino all’ottobre 2000, quando è stato riproposto da Italia 7 (sebbene non integralmente), per poi riprendere sulla stessa rete quest’anno. Perché tale ostracismo verso un anime che non ha nulla da invidiare ai suoi colleghi trasmessi con maggiore frequenza?


Riassumendo: Lamù la trovate in versione fumetto (Star Comics), cartone animato (se l’italica televisione si degna di trasmetterla) e video, sia come episodi singoli sia come lungometraggi (Yamato Video). E vale la pena di seguirla.

02 settembre 2007

Hey AnomaliE! (10)

Amici di AnomaliE, ma soprattutto amiche, benvenuti nell’angolo dell’apposta! Quello in cui si commenta questa fanzine, si scherza e ci si insulta intenzionalmente!
Con la stessa pruriginosa impazienza con cui i bambini scartano i regali di Natale, mi accingo a leggere i questionari attraverso i quali avete commentato AnomaliE. Oppure se volete potete scriverci le vostre opinioni a redazione(a)anomalie-net.com .
In apertura vorrei ringraziare la fanzine ligure Skizzo Pazzo e la sua mitica capessa Manuela Penna! Skizzo Pazzo parla di fumetti, ma in maniera molto più competente di noi! Per informazioni o per ricevere la "fanzine delle nuvole parlanti" scrivete a redazioneskizzopazzo(a)yahoo.it .
Vorrei inoltre salutare i più anziani lettori di AnomaliE, cioè il signor Salvatore Corallini e sua moglie. Lui nel 2006 ha compiuto ben 90 anni! Lo vedete che AnomaliE mantiene giovani? Dentro, almeno.

Lo scorso numero di AnomaliE vi è piaciuto, e i vostri commenti in proposito possono essere riassunti in questi due: Bellissimo… andate sempre meglio… continuate così! Sklero Rulez! e Molto più bello, articoli più interessanti, tante facce da cazzo, buona carta igienica, orso Suka è il nuovo sex simbol. A pensarci bene non so se è un complimento… nel dubbio… sarai bello tu! L’articolo che ha preso il voto più alto è stato… rullo di cannoni… Life for Dummies di Jazzinghen! Reazione di Jazz in proposito: Te lo dico dopo, ora devo andare in bagno!
Il fumetto Fumettoteca è stato commentato Impara a scrivere HARRY POTTER! e Un po’ AGRICOLO in certi punti ma anche Stupendo! (io mi iscrivo fra quelli dei fumetti "ghei" e delle ff su Harry Potter che si accoppia con altri maghetti… >_>’’’ ma alla fine cosa fa Gio di così porco? Spera di non saperlo mai! Molti di voi hanno pensato che l’editoriale minimalista di Consu fosse una buona idea. Ma qualcun altro ha capito come sono andate veramente le cose, e ha scritto Consu sbattiti! O intendeva un’altra cosa? L’articolo su Vampire è stato giudicato Bellissimo e La foto è bellissima, ma c’è anche un È una merda di difficile interpretazione… mmh, chissà cosa avrà voluto dire… nel dubbio… va##anc%£o! Ma c’è anche un tenero Posso venire anch’io? Certo, ti basta telefonare a Fabio al 347-8615248. Sperando che non sia occupato. Il telefono. Ma anche Fabio. Con Martina. Fabio. Eh?
L’articolo sul Servizio Civile invece oscilla tra Molto interessante e Ti ucciderò, Akira! Tu non lo sai, ma gli angoli delle pagine di AnomaliE sono intinti nel veleno, e quindi morirai prima tu! Commentando il pezzo su Andersen, qualcuno ha scritto: Odio le fiabe. Potresti fare la parte dell’orco cattivo! Qualcun altro invece ci segnala una notizia dell’ultima ora: Andersen è morto. Cavoli! Speriamo abbia fatto in tempo a leggere l’articolo! Ma c’è anche un animo gentile, che ci scrive La foto è bella. Grazie, ma è l’unica cosa che non abbiamo fatto noi! :( Il posterone centrale modello Play Boy ha riscosso successo in termini di voti, ma tutte le vostre annotazioni riguardano le nostre facce, e la buttano parecchio sul pecoreccio, pertanto… fo##e#evi tutti! Salvo solo questo: La tipa al centro mi ricorda Sadako… paura! O_O’’’ Beh, diciamo che la nostra Fede difetta un po’ in altezza rispetto a Sadako, ma in altre misure è decisamente meglio!
Solo commenti positivi per l’articolo sugli infiltrati nei buffet: Ke ridere! e Uahahah! Quello che si dice "adattarsi al proprio ambiente!" Ma allora i lettori di AnomaliE sono tutti degli scrocconi! Prendete la nostra fanzine solo perché è gratis! Aaaargh! Opinioni contrastanti invece su Due fogne come noi: Tsk… dilettanti contro Figo… anch’io a volte ho pensato di assaggiare le crocchette del mio gatto (che ne sembra drogato) dite che posso provarci senza avvelenarmi? E come si chiama il tuo micio? Drogatto? Come già annunciato, complimenti per Life for Dummies: Spassosissimo e senza senso. L’accoppiata perfetta. Adesso però non esagerate, altrimenti Jazz si prende via male e si esprime così anche durante gli scritti all’università!
Ci sono complimenti anche per lo scorso Hey AnomaliE! Tommy ne sa a pacchi e Grande, come al solito! Ma come avete fatto a fotografarmi mentre leggevo AnomaliE? Lo fate solo per essere pubblicati, non mentite brutti falsi ipocriti ruffiani lecca##lo doppiogiochisti e pressappochisti! Sesso in Panda invece ci vede uniti e stretti nell’utilitaria: Pura verità… d’oh! - In Panda è meglio - Ah-ah lo sai!! ma anche Quelli degli altri numeri erano più belli! Ma se siamo solo al n°2??? Infine la quarta di copertina si è meritata un Bello, soprattutto è il primo gioco dell’Oca che, se capiti in certe caselle, continua all’infinito! (ps: W il muflone! Muf!) Muf a tutti!

I can’t get no satisfaction, cantavano gli Stones. E anche voi volete di più, e quindi ci domandate Meno fotografie e più disegni e fumetti! ma qualcun altro segnala Voglio + foto! Decidetevi, intanto noi continuiamo a fare come vogliamo. Poi c’è un Voglio Sadako vs Teletubbies e un Voglio una serie a fumetti con protagonista Fede! E inoltre Voglio i finali dei fumetti lasciati in sospeso! Ma non lo sapete che l’erba voglio se la fuma solo il re? Un paio di maniaci chiedono ancora Consu vista da davanti. Guarda, io ce l’ho davanti spesso, e ne ho già i maroni sfrocugnati. C’è sempre chi ci bacchetta: La prossima volta numerate le pagine! Ma guarda che su AnomaliE i numeri, come d’altronde tutta la matematica, sono solo un’opinione. C’è poi chi ci chiede Qualche gadget. Ma c’è già il gadget! Le vedi quelle belle cambrette lucenti sul dorso della rivista? Guarda che le mettiamo apposta. Ci puoi fare un sacco di Art Attack! Qualcuno propone come titoli per prossimi articoli: "Perché il da Vinci ha i fili della corrente fuori dai muri?" e "Il bello dell’autogestione"… un momento… io ti riconosco… tu sei Filippo C! Smettila!

Veniamo a Teste di quiz, cioè quelle 20 domande presenti sul questionario, per verificare se avete letto (e compreso) AnomaliE n°9! Per ogni risposta segnalo la percentuale dei lettori che ci ha azzeccato.
L’uomo-sacchetto è Luber (53%) ma lo sfondo è un montaggio (13%). La risposta più bella è però stata: Spider-man, aveva portato la maschera a lavare. L’orsetto Suka ha già fatto pipì per il 19%, no per il 38% e deve fare la cacca per un altro 19%. La frase subliminale è stata intuita dal 47%, ma solo il 20% di voi l’ha letta e trascritta correttamente: Tuo padre suka minchia e dancer. Solo un quinto dei lettori vorrebbe giocare alla raccolta delle mele con Fede, mentre un terzo risponde di no. C’è però un 13% che segnala Già fatto, e addirittura un Preferisco le banane.
Un quinto dei lettori ha individuato che il cognome scritto sbagliato era quello di Corrado Gilli. Per la metà di voi Consuelo aveva scritto un editoriale, mentre solo per il 7% la risposta è no. Però c’è un ulteriore 21% che ci segnala che Consuelo non sa scrivere. Alla domanda su perché ci fosse un indice se le pagine non erano numerate, la risposta più bella è stata Del resto se ne occupa Consu!
L’uomo invisibile nella foto è stato maggiormente identificato in Igor Sontacchi. Dovendo spiegare le censure nell’articolo sul live dei vampiri, la risposta più bella è stata: In realtà evidenziava con l’evidenziatore nero.
I tre bambini in braccio a Michela sono stati riconosciuti da un terzo dei lettori in Omar, Fede, Consu. Tra le altre risposte, registro un Qui, Quo, Qua e un Knatte, Fnette, Shatte. Solo due persone sanno che un ganettolo è un Gatto + Cane + Scoiattolo! Tra le varie ipotesi: Un gabbiano nevrotico al gabinettolo oppure Un gallo netturbino cavolo oppure ancora Un Gabinetto al gusto fruttolo.
La tipa nella foto a testa in giù rappresentava la Sirenetta. Alla domanda su cosa stessimo guardando nella foto centrale, per essere così spaventati, il 21% ha risposto Il fotografo, mentre un altro 21% ha risposto Igor Sontacchi. Anche nella variante Igor nudo. Un 14% dichiara di non essersi mai intrufolato in un buffet, mentre il 78% ha risposto di sì.
Per quanto riguarda la domanda su Harry Plotter e la Banana, la risposta più ciccia è stata Cose sconce? Che bello! Il 57% dei lettori darebbe un pugno (o anche di più) a Jazz, mentre il 36% risponde di no. Però solo il 43% dei lettori ha deciso di togliere il saluto a Jazz dopo averlo visto nella foto "equivoca". Il 57% lo saluterà ancora, però con le varianti: ma mi costa fatica oppure ma camminando schiena al muro oppure ancora sputandogli addosso.

Ed ora lo spazio per il vostro sklero: Vorrei dire a tutti che i livelli sono nostri amici. Mmh, siamo l’unica rivista per ragazzi i cui lettori sono affetti da demenza senile! Patrizio segnala: I complimenti in effetti li meritate, eccome, arrivate a dare tempistiche un poco più precise e poi suishhhhh! Lanciati nel mondo dell’informazione. Ma farvi un pentolino di affari vostri, mai? Martina scrive Ho detto abbastanza… ora mi sfogo su Cow… è il mio tipo mica per nulla! Va beh, fate pure, io non vi guardo. Andate a quel paese. Vacci tu! E inoltre: Un grosso "CIAO!" a tutti gli Anomali a cui voglio un mondo di bene! …Ma è mai possibile che tutti i ragazzi là dentro siano PERVERTITI?! Sì?! E poi, Jazz e Luber, svegliatevi! Le donne VERE sono in carne ed ossa, si possono toccare e te le puoi anche fare, non come le immagini porno sul computer! Ah, Igor, gli occhialetti neri ti stanno troppo bene! …Ma a me stanno meglio! AH AH AH! Un BACIONE! Infine Filippo C. segnala che vuole il suo nome in grassetto all’interno della rivista. Ma poiché ha messo le crocette sul questionario a casaccio, lo scriverò così: Filippo.

Oh oh oh, chi bussa alla mia casella? È arrivata un e-mail! Ci scrive Sabina Nucera da Genova, la quale ci spiega di aver correttamente sistemato AnomaliE in bagno, accanto al wc. Orsetto Suka docet! Sabina ha apprezzato in particolare l’editoriale e il foto-indice (5 minuti di similadorazione, dice lei!) Poi fa i complimenti a Chiara per il suo pezzo sul Live dei Vampiri, ma forse ha un eccesso di entusiasmo quando guarda la foto e scrive: chi sono questi 4 figoni qua?? Ma sono tra voi? Beh accidenti! niente male. La nostra coraggiosa lettrice prosegue lodando… praticamente tutto: i fumetti (Adoro Pike), i testi, le immagini e le iniziative! La parte più tenera della mail recita: Ah e le due fogne? Ecco mi fa un po' schifo il cibo per gatti perché puzza ma per il resto vi invidio quasi, vi volete pure bene e si vede, due cuori, una ciotola da gatto e un sacchetto di gocciole, ma siete troppo tenereee! Poi si lancia in un Ecco Tommy. Cioè spero che non sia l'orsetto sul cesso, ma solo colui che ha scritto l'articolo. In effetti ogni tanto mi sento un po’ orso. Poi aggiunge: Fede aveva un suo angolino?? e scusate e perché in questo numero non c'è?? no no no, date un angolino alla Fede! Eh, ma Fede è una che se le dai una mano ti prende tutto il braccio, specie se sei minorenne! Sabina riserva il suo ultimo commento a Sesso in Panda... uh che ricordi... da dimenticare proprio!! Infine, sfidando il luogo comune sui Genovesi, Sabina ci domanda: posso mandarvi un po' di francobolli così mi spedite sempre AnomaliE? Cavolo, in tanti anni di AnomaliE, questa non mi era mai capitata! In effetti la nostra fanzine non ha abbonati, anche perché viene distribuita gratis, o al massimo ad offerta libera. Noi continueremo a spedire AnomaliE gratuitamente a chi ne fa richiesta, però se qualcuno proprio insistesse per pagarci le spese di spedizione (che sono di 1.70 euro a copia), se gli va può inviarci francobolli, gratta e vinci, buoni pasto o biglietti di Trentino Trasporti! In alternativa può tesserarsi all’AssociazionE AnomaliE (7 euro, 5 il rinnovo) così ha garantito l’invio della nostra fanzine per tutto l’anno, nonché lo sconto su tutte le nostre attività e presso la fumetteria Libroteka (via Mazzini 14 TN). Il nostro lunghissimo indirizzo è: AssociazionE AnomaliE c/o Centro Grafico Comune di Trento, via Roma 60 – 38100 TN.

E per concludere, uno slogan: AnomaliE: la rivista per ragazzi con più sesso e violenza!

Ciao!

Tommy