03 giugno 2007

Hey AnomaliE! (4)


Eccoci qua per un altro massacro dei vostri commenti ed e-mail, raccolti attraverso i questionari e l’indirizzo redazione(at)anomalie-net.com !
Alla maggior parte dei lettori il numero 3 è piaciuto… che cosa in particolare? C’è chi dice che la rivista Ha una sua identità, è più matura e divertente. Non solo: è silenziosa, occupa poco spazio e non sporca. Disponibile anche subito, tel. ore pasti. C’è però chi apprezza AnomaliE ma non certo la volgarità, quella la conosciamo già. L$£&%! I redattori sono più fighi. Allora è servito a qualcosa il lifting che ci siamo fatti! Giulia è persino stata da Cesare Ragazzi! Purtroppo era chiuso. Evitate gli errori di ortografia!!! Che colpa ne abbiamo se siamo innioranti? Articoli senza errori, ne va della vostra immagine. Non ti preoccupare: l’immagine dei redattori di AnomaliE è curata da Luber, il parrucchiere delle dive. Vorrei più disegni dell’autrice del fumetto sui prossimi numeri! Vedremo di spremere Consuelo come un tubetto di maionese. Mmh… maionese… Il numero precedente è molto più intelligente, si nota più cura. Scusate ora siete troppo volgari e banali. La smettete di criticare? Più che dei lettori sembrate un reparto geriatrico! C’è chi apprezza La pagina della posta e le risposte che dà Tommy ai lettori… Se è così non vi massacrerò (e Akira passerà nelle vostre case per pagarvi quanto pattuito. Nuda!) Ad altri AnomaliE piace Perché è bello sapere che è scritta e diretta da ragazzi relativamente giovani (Cialtrone li porta bene i 45 anni…) Non è valido! Sono io che devo fare le battute sul Cialtrone! Per qualcuno AnomaliE N°3 è = al 2 perché presenta Stesso linguaggio, stesse cose, poca originalità. Verrai picchiato da chi ci scrive: I disegni sono migliorati, alcuni articoli sono una figata e un po’ di sclero fa ridere da matti. Un impegno concreto: più sclero per tutti! Mi piacciono gli articoli che riguardano anime e manga./ Vi occupate troppo di manga. No, non è uno che soffre di schizofrenia, ma due commenti che si rispondono a vicenda. C’è poi chi gradisce Quando fate qualcosa con il cuore, come lo sklero. Che teneri! Altri apprezzano L’idea che aleggia in generale. Quella di valorizzare il fumetto come linguaggio, come mezzo di comunicazione. Ma non pensiate che sappiano esprimersi tutti così bene! Ad alcuni la rivista piace Perché è così! Una buona notizia per loro: vista l’ignoranza dilagante in Italia, è uscito in anticipo lo Zingarelli 2004. Dategli un’occhiata. È scritto anche dentro! Jazz e il suo Muflone non l’ho capito. Tranquillo, non c’è nessun problema: loro non capiscono te! Qualche fine intenditore poi ci confessa di aver apprezzato Le redattrici e in particolare Consuelo (è troppo brava!). È silenziosa, occupa poco spazio e non sporca. Disponibile anche subito, tel. ore pasti.

Ci sono poi le vostre proposte. Tutti vogliono Più pagine, fumetti, foto, rivista a colori… io voglio un avvocato! C’è chi si lascia prendere la mano e chiede Un articolo su come andare in Giappone spendendo poco e visitando più cose possibili. Sarebbe un’ottima idea per una nuova rubrica: AnomaliE manda i lettori a quel paese! Dedicare maggior spazio alla posta dei lettori. Ti bastano 2 pagine? Per me si può fare così anche tutta la rivista! Ma soprattutto c’è chi vuole Foto scandalose di Cialtrone; Foto scandalose di Cialtrone con animali; Foto scandalose di Cialtrone col Presidente; Foto scandalose di Cialtrone con Presidente più Segretario. Foto di Tommy con Pamela Anderson no?

Siamo al momento più atteso: signore e signori, è l’ora del vostro sklero! Ma che cavolo! Gli articoli di Cialtrone si sono ridotti a 3 cortissimi! Ancora tu? Ti ho riconosciuta, sai? Prima o poi ti ammazzo Jacopo!!! Se non mi porti i miei disegni ti ritrovi sottoterra. / Hem… Saluto gli amici a casa, la prof.ssa Tomaselli, tutta l’Associazione, il prof. Finessi, quel pirl… hem, geniaccio di Jacopo. / Vogliamo più sklero e più mufloni, ma soprattutto Jacopo riportami il signore dei tranelli!! / Beh, allora saluto tutti quelli che conosco, anche la Consu! E poi: Borlo puzzi troppo!!! Fatevi tutti gli affari vostri su questa pagina, mi raccomando eh? Eliminate il muflone di Jazz!! Eliminare il muflone non basta, bisogna distruggere anche Jazzinghen, vero responsabile del problema. Vi mando un bacione in fronte (= rispetto) a tutte/i. Baci P. A Jazz non darlo, perché ha l’herpes. In un certo senso ammiro il vostro voler fare, il voler esserci, ma visto che qualcosa vi costa non è meglio usare il vostro estro per qualcosa di più completo e costruttivo? Siamo braccia rubate all’agricoltura, lo so. Datemi una canna. È il gadget che trovi a gratis nel cellophane con il prossimo numero di AnomaliE. Ho una richiesta, fatemi vincere un concorso e possibilmente un concorso dove si vincono soldi. Per il Festival di Sanremo e Miss Italia abbiamo già deciso… va bene se ti facciamo vincere il Pirla Award? Cialtrone for President (no, vi prego). Confermo il "no, vi prego". AnomaliE è sempre la stessa… sega (skerzo… mica tanto!) Ti rigo la macchina (skerzo… mica tanto!) Ok, bene: annuncio per Cialtrone: "Il mio gatto ti aspetta martedì alle 16.30 per il solito servizio…" Tu sai cosa intendo… Devo chiamare la protezione animali? Saluto il mio criceto FETCH (sempre con la bozza fra le zampe). Penso che Fetch si troverà bene assieme al Cialtrone e al gatto di quell’altro. In principio era la perfezione e la razionalità delle cose. Poi qualcuno disse "Che noia… Perché è tutto così monotono e prevedibile?" Da questa frase nacque AnomaliE. Subito qualcuno disse "Che è ‘sto casino?!", ma ormai era tardi… Ora il caos regna sovrano… E sempre regnerà con AnomaliE! La mia vita è una merda e ogni minuto ke passa me ne accorgo sempre di più. Ci si poteva sfogare, no? Leggi AnomaliE, e ti sentirai subito meglio! I tuoi problemi non svaniranno, ma troverai gente messa peggio di te! È un medicinale, usare con cautela. Aut. Min. Ric. Perché non fate 1 leggenda sulle origini dell’associazione? Sai, tipo Romolo & Cialtrone che sono stati allevati da 1 ornitorinco, poi Cialtrone si è mangiato l’ornitorinco e Romolo e ha obbligato il WWF a creargli 1 habitat naturale pieno di Dylan Dog, tipo la MAD. Guarda che non è una leggenda, è proprio andata così! Me lo ricordo bene, perché io sono l’ornitorinco! Segnalo infine il vincitore del Premio Ufficiale Internazionale Commento Più Anomalo: La notte è un mistero ma se c’è qualcuno che la notte non dorme allora vuol dire che c’è qualcuno che legge nel giorno. Mitico!

Anche per questo numero c’è una letteronza da strappare, che bello! La scrive Elena "Caska" che dichiara di essere una supersfegatata di manga, ed esibisce un curriculum di serie lette degno del Guinnes dei primati. L’inizio è classico, ma arriva subito il colpo di scena: sto leggendo dei fumetti che mi ha mandato, o uno di voi fondatori di AnomaliE o un aiutante-lettore non ho capito molto bene.... So solo che si chiama Michele, frequenta la terza d del liceo Scientifico e la sua mamma è la mia prof. di mate. C’è solo un individuo che corrisponde alla descrizione: Mr. Jazzinghen! Dalla prof. Jazzinghen, Caska ha ricevuto AnomaliE n°2, e il n°3 come regalo per i suoi 14 anni! Che bello! Una prof. che regala AnomaliE agli studenti! Magari l’anno prossimo viene inserita tra i libri di testo!

C’è poi Jacopo di Darzo che ci invia un’interessante e personale analisi dell’argomento Orgoglio e pregiudizio, dossier dello scorso numero. È talmente bella che non si può sintetizzare:
È difficile scrivere di qualcosa che amo leggere e disegnare... parlare di orgoglio e pregiudizio, della situazione del fumetto, dell’invasione manga e della bande dessinee... Così da scrittore maledetto, a venti minuti dall’incontro con i mie amici, il sabato sera mi metto davanti al computer e scrivo... (ci sono dei signori vestiti di nero, con dei tesserini, senza foto, con scritto AnomaliE, che mi puntano una pistola alle tempie... aaaiuuutoooo!)
Ci sono giorni che ti svegli skazzato, e seduto tra le pile di Dylan Dog ci pensi... ma quanto vivrà ancora il fumetto... quanto... così tagliato fuori dall’essere un mezzo di comunicazione come televisione e letteratura? Tagliato fuori, dal mondo, ma non da noi fumettofili (o Anomali come questi signori in nero si amano definire). Tagliato fuori dall’essere quello che per natura è: Arte (e con la A maiuscola se mi permettete!) Tagliato fuori forse un po’ anche per opera nostra, da otaku, da Bonelliani o da strafatti di American – Super Super Hero. Apritevi, difendete quel vessillo che vi accomuna, uniti faremo vedere ai genitori che non leggiamo robette da bambini. Mettetegli in mano un bel Il garage ermetico di Moebius e poi se ne riparla. Tagliato fuori, perché forse quella mattina quando mi sono svegliato, ho guardato Linus con la copertina di Pazienza e ho detto "Kazzo! Dovevo nascere venti anni fa". Tagliato fuori perché dopo Paz mi sono capitati sotto gli occhi Moebious, Toffolo, Otomo e Stan Lee e mi sono detto "Kazzo dovevo nascere in Francia", "Kazzo dovevo nascere a Pordenone", "Kazzo dovevo nascere in Giappone", "Kazzo dovevo nascere in America". Poi li ho presi in mano, li ho sfogliati, vedevo baloon, chine e pennini in ogni uno di loro. Li ho chiusi e messi uno vicino all’altro. In fila, come fratelli della stessa famiglia, ho visto che non moriranno finché ci saranno Anomali (diavolo, sto cominciando a parlare come uno di loro..) che li leggono, questi dannati, amatissimi fumetti.
Orgoglioso di leggere fumetti, convinto che non moriranno, convinto (e speranzoso) che si ritaglieranno uno spazietto d’essere arte anche loro (e, piccola informazione, in Francia esiste già un museo di fumetti).
Saluti anomali

Contraccambio i saluti anomali! Ci sentiamo al prossimo numero!

Tommy

1 commento:

Tommy ha detto...

Questo articolo è stato pubblicato su AnomaliE n°4.